Most Popular


Croazia, profugo di 9 anni "tenta" il suicidio
Non voleva davvero uccidersi, un bambino di appena 9 anni non può sapere cos'è il suicidio. Ma certo il dolore che ha vissuto è stato così ... ...





AFRICA/KENYA - La diocesi di Nakuru lancia una raccolta di aiuti per le vittime del crollo della diga di Solai

Rated: , 0 Comments
Total hits: 6
Posted on: 05/16/18
Nairobi - “Ho visto personalmente la distruzione causata dalla diga che ha provocato la morte di diverse persone. Mi appello a tutti voi per offrire un contributo speciale dal 13 maggio alla domenica di Pentecoste, il 20 maggio, in denaro, cibo, vestiti, coperte e in qualsiasi altro modo che possa aiutare le vittime” ha esortato Sua Ecc. Mons. Maurice Muhatia Makumba, Vescovo di Nakuru, riferendo della sua visita alla popolazione colpita dal crollo della diga di Solai, che ha provocato 45 morti e ha lasciato più di 100 persone senza casa .
Nel suo discorso in occasione della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, Mons. Muhatia si è rivolto in particolare alle 50 parrocchie della diocesi e a tutte le persone di buona volontà, perché contribuiscano a sostenere gli sforzi della Caritas locale che assiste le vittime della tragedia verificatasi il 9 maggio. Mons. Muhatia ha reso noto che l'ufficio della Caritas coordinerà le attività di raccolta e di distribuzione delle offerte per garantire che giungano effettivamente a chi ne ha bisogno.
Il Vescovo ha poi chiesto alla popolazione di smettere di condividere sui social media le foto dei cadaveri delle vittime della diga di Solai, perché così si causa ancora più dolore ai loro cari. “È un aiuto la condivisione di foto di corpi nudi di bambini e adulti'” ha chiesto Mons. Muhatia, che ha invitato tutti a rispettare la dignità di ogni persona umana, ed ha invece esortato a dare un'immagine positiva di ciò che viene fatto sul terreno. “Chiediamo a Dio di aprire i nostri cuori, perché invece di guardare sempre agli aspetti negativi nella società, possiamo vedere anche il bene che fanno gli altri” ha concluso.
Da marzo il Kenya è flagellato da piogge torrenziali che hanno causato forti danni in diverse aree del Paese e circa 250.000 sfollati.



>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?