Most Popular


Croazia, profugo di9 anni "tenta" il suicidio
Non voleva davvero uccidersi, un bambino di appena 9 anni non pu sapere cos' il suicidio.Macertoildoloreche ha vissuto statocos ... ...





AMERICA/URUGUAY - Il dialogo ebraico-cristiano in America compie 60 anni

Rated: , 0 Comments
Total hits: 4
Posted on: 11/08/18
Montevideo – Il cammino del dialogo ebraico-cristiano in Uruguay compie 60 anni. E’ un cammino sancito dal 60° anniversario di fondazione della Confraternita ebraico-cristiana dell'Uruguay , la prima fondata nel continente latinoamericano, che oggi ribadisce il suo impegno “per la costruzione di società migliori in paesi polarizzati”. Lo spiega all'Agenzia Fides il rabbino Daniel Dolinsky, co-presidente della CJCU, insieme al Pastore luterano Jerónimo Granados, e al Vescovo cattolico di San José de Mayo, Mons. Arturo Fajardo.
Il rabbino Dolinsky rimarca la maturità raggiunta: “Oggi si fanno progetti, c'è un interscambio di esperienze e ci si potenzia reciprocamente. Puntiamo a far sì che le confraternite latinoamericane siano strumenti di costruzione di solidarietà e cittadinanza, e non solo di fraternità tra noi”. Questa è una necessità, "in società molto polarizzate, nelle quali lo spazio per i moderati è sempre più stretto e dove l'estremismo si consolida”. L'Uruguay è un paese dove la “laicità esacerbata combatte ideologicamente la religione”, ed è divenuta, secondo Dolinsky, “una religione di Stato che vuole relegare la manifestazione della fede alla sfera privata”. Questa è un'altra sfida della CJCU: “Elevare la spiritualità e il peso specifico delle religioni nella società, promuovendo un dialogo tra credenti”.
Il Pastore Granados illustra due grandi momenti di maturazione del dialogo giudaico-cristiano: "Nel 1948, subito dopo l'olocausto e la Seconda Guerra Mondiale, ebrei e cristiani si riunirono qui per capire quello che era successo , e la convivenza fa un salto di qualità. Nel 2009 si riesaminano i punti redatti nel '48, e si completa la visione”. In America Latina, la prima CJC nasce a Montevideo, dove vive una numerosa comunità ebraica, nel 1958, per opera del rabbino Fritz Winter, di don Justo Asiaín e del pastore Emilio Castro, poco prima del Concilio Vaticano II. “La CJCU oggi - rileva - mantiene la missione del dialogo costante, della riparazione e prevenzione dei pregiudizi, di tendere ponti di comunicazione", senza influenze ideologiche e politiche. Vi appartengono ebrei, cattolici e protestanti.
Secondo Mons. Fajardo, il dialogo tra fedi “contribuisce alla pace ed è un deterrente per i fondamentalismi”. "C'é ancora molto da fare – conclude il Vescovo – per entusiasmare i giovani e altre persone al dialogo”.


>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?