Most Popular


Croazia, profugo di 9 anni "tenta" il suicidio
Non voleva davvero uccidersi, un bambino di appena 9 anni non può sapere cos'è il suicidio. Ma certo il dolore che ha vissuto è stato così ... ...





Juve in fuga, il Napoli spera nello scontro diretto

Rated: , 0 Comments
Total hits: 6
Posted on: 04/16/18
Ed eccoci qui: sei partite al termine, sei punti di vantaggio della Juve sul Napoli. La fuga della Juve si è materializzata nella domenica post delusione bianconera per la Champions, l'ha impacchettata Donnarumma con la parata su Milik e l'ha infiocchettata Douglas Costa con i tre assist al bacio contro la Sampdoria. Juve 84, Napoli 78. Allegri, nei mesi scorsi, aveva parlato di 100 punti come quota scudetto. Un tetto che la Juve può ancora toccare ma non più necessario ai fini del titolo. La Juve non ha un calendario semplicissimo, dovendo incontrare Napoli e Roma in casa e l'Inter in trasferta. Ma paradossalmente potrebbe conquistare il settimo scudetto consecutivo già domenica prossima nello scontro diretto: come' Vincendolo contro il Napoli e arrivando, domenica, con 9 punti di vantaggio (vittoria sul Crotone e contemporanea sconfitta del Napoli con l'Udinese). Fantascenari, perché c'è anche da considerare l'ipotesi di un Napoli arrembante nelle ultime sei di campionati: la squadra di Sarri, vincendo a Torino, riaprirebbe il campionato e annullerebbe anche il vantaggio negli scontri diretti dei bianconeri (che hanno espugnato all'andata il San Paolo). Sulla strada della Juve, nelle prossime settimane, oltre alle già citate Napoli, Inter e Roma, ci saranno Crotone, Bologna e Verona. Il Napoli sfiderà Udinese, Torino e Crotone in casa, Juve, Fiorentina e Samp in trasferta. Il fatto è che la Juve, nonostante la delusione Real, si è già rialzata e Allegri ha trovato la formula giusta dando spazio a chi era più fresco, di gambe e di mente. Il Napoli, invece, rischia di irrigidirsi ancora di più: i soliti 11 sono chiamati ogni domenica a confrontarsi con gli avversari, con se stessi e con l'ansia di non lasciare per strada punti sanguinosi. Ci sono riusciti contro il Chievo, nel recupero. La stessa cosa non è successa a San Siro. Sta a Sarri dare l'ultima spinta al suo gruppo per tenere ancora aperta questa Serie A.




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?