Most Popular


Croazia, profugo di 9 anni "tenta" il suicidio
Non voleva davvero uccidersi, un bambino di appena 9 anni non può sapere cos'è il suicidio. Ma certo il dolore che ha vissuto è stato così ... ...





La Chiesa sia testimone di Misericordia

Rated: , 0 Comments
Total hits: 61
Posted on: 10/25/16
'Oggi è tempo di riannunciare con forza Gesù Cristo, unico salvatore di tutti, con il coraggio di essere alternativi al mondo ma senza mai essere polemici o aggressivi: è quanto ha detto ieri Papa Francesco all'Angelus in una Piazza San Pietro affollatissima di pellegrini - circa 50mila -nel giorno in cui si celebrava la Giornata missionaria mondiale.
 
Papa Francesco parte dall'esperienza missionaria di San Paolo, 'risultata efficace, giusta e fedele solo grazie alla vicinanza e alla forza del Signore, che ha fatto di lui un annunciatore del Vangelo a tutti i popoli': 'L'esperienza dell'Apostolo delle genti ci ricorda che dobbiamo impegnarci nelle attività pastorali e missionarie, da una parte, come se il risultato dipendesse dai nostri sforzi, con lo spirito di sacrificio dell'atleta che non si ferma nemmeno di fronte alle sconfitte; dall'altra, però, sapendo che il vero successo della nostra missione è dono della Grazia: è lo Spirito Santo che rende efficace la missione della Chiesa nel mondo'.

Oggi ' ha detto Papa Francesco -  'è tempo di missione ed è tempo di coraggio!': 'Coraggio di rafforzare i passi vacillanti, di riprendere il gusto dello spendersi per il Vangelo, di riacquistare fiducia nella forza che la missione porta con sé. È tempo di coraggio, anche se avere coraggio non significa avere garanzia di successo. Ci è richiesto il coraggio per lottare, non necessariamente per vincere; per annunciare, non necessariamente per convertire. Ci è richiesto il coraggio per essere alternativi al mondo, senza però mai diventare polemici o aggressivi. Ci è richiesto il coraggio per aprirci a tutti, senza mai sminuire l'assolutezza e l'unicità di Cristo, unico salvatore di tutti. Ci è richiesto coraggio per resistere all'incredulità, senza diventare arroganti. Ci è richiesto anche il coraggio del pubblicano del Vangelo di oggi che con umiltà non osa nemmeno alzare gli occhi al cielo,ma si batteva il petto dicendo: 'O Dio, abbi pietà di me peccatore'. Oggi è tempo di coraggio, oggi ci vuole coraggio!'.

Quindi il Papa ha concluso: 'La Vergine Maria, modello della Chiesa 'in uscita' e docile allo Spirito Santo, ci aiuti ad essere tutti, in forza del nostro Battesimo, discepoli missionari per portare il messaggio della salvezza all'intera famiglia umana'.
 
Appello per la pace in Iraq
Dopo l'Angelus il Papa ha lanciato un nuovo appello per la pace in Iraq.
"In queste ore drammatiche ' ha detto - sono vicino all'intera popolazione' irachena, 'in particolare a quella della città di Mosul'. 'I nostri animi sono scossi dagli efferati atti di violenza che da troppo tempo si stanno commettendo contro i cittadini innocenti, siano musulmani siano cristiani siano appartenenti ad altre etnie e religioni. Sono rimasto addolorato nel sentire notizie dell'uccisione a sangue freddo di numerosi figli di quell'amata terra, tra cui anche tanti bambini. Questa crudeltà ci fa piangere, lasciandoci senza parole. Alla parola di solidarietà si accompagna l'assicurazione del mio ricordo nella preghiera, affinché l'Iraq, pur duramente colpito, sia forte e saldo nella speranza di poter andare verso un futuro di sicurezza, di riconciliazione e di pace. Per questo chiedo a tutti voi di unirvi alla mia preghiera'.


 





>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?